Home

 Benvenuti nel sito dell'Associazione

"Gli Amici del Teatro Sociale"

di Camogli

 

Camogli 5 giugno 2016

Oggetto: Verbale assemblea ordinaria e straordinaria 2016

Oggi, Domenica 5 Giugno, alle ore 10.15, ha luogo la convocazione dell’assemblea ordinaria e straordinaria dell’Associazione “Gli amici del Teatro Sociale” di Camogli, presso la Sala Mare dell’Hotel Cenobio dei Dogi, gentilmente concessa, con il seguente ordine del giorno:

  1. Relazione del Presidente
  2. Attività dell’Associazione
  3. Prossima apertura del Teatro Sociale
  4. Proposte modifiche statutarie
  5. Varie ed eventuali

Sono presenti tutti i membri del Consiglio Direttivo dell’Associazione (Andrea Cosulich, Giorgio Lombardi, Riccardo Neuhold, Graziella Perego, Giorgio Puppo, e Luca Guzzetti) ed inoltre Nicola Costa (in rappresentanza della Fondazione “Teatro Sociale Onlus”) e Maria De Barbieri (Direttore Artistico del teatro)

Costatata la presenza del numero legale (deleghe comprese) prende la parola il Presidente dell’Associazione Giorgio Lombardi che nomina segretario dell’assemblea Graziella Perego ed presidente se stesso e illustra il primo punto all’o.d.g.

Ricorda l’invio di una circolare a tutti i soci al fine di ampliare le adesioni ad altri Enti (associazioni, organismi istituzionali)

Riguardo ai rapporti con la Fondazione dichiara che, dopo le dimissioni del vecchio consiglio (cui vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto in questi anni), si è mantenuto un rapporto corretto e cordiale nei limiti delle proprie competenze.

Fa presente che è stata inviata alla Fondazione una lettera (10 maggio u.s.) in cui si chiedeva un incontro sul tema raccolta fondi per il teatro in una riunione da tenersi in tempi ravvicinati (prima del 24 maggio) anche per poterne informare i soci in sede di assemblea. Tale riunione è stata fissata per lunedì 6 Giugno 2016.

Per quanto riguarda il secondo punto all’o.d.g. il Presidente rileva un aspetto importante collegato alla sottoscrizione delle 100 Famiglie al fine di un loro coinvolgimento per nuove adesioni ed alla raccolta fondi da destinare ad iniziative artistico culturali nell’ambito della futura gestione del teatro (come da art. 2 dello Statuto dell’Associazione)

Il Presidente esprime anche seria preoccupazione per l’apertura del cantiere per la costruzione di box nell’area antistante al teatro che potrebbe coincidere con l’apertura della stagione teatrale. A tale proposito interviene Fabrizio Levera (Comitato Scalo) che conferma questa eventualità e illustra le iniziative giudiziarie in atto per bloccare il progetto.

Il Presidente, per il terzo punto all’o.d.g., lascia la parola a Nicola Costa che descrive lo stato di avanzamento dei lavori e cosa si deve ancora fare.

La Fondazione sta lanciando una serie di gare d’appalto per gli arredi, attrezzature di palcoscenico e il sipario. E’ stato scelto un modello di sedia “chiavarina” dorata per i palchi.

Mancano ancora circa € 200.000 per coprire gli extra. A tale scopo si cercano fondi sia per completare i lavori sia per una base di partenza nella gestione non essendoci altre entrate e contributi previsti da parte di enti pubblici; una raccolta fondi, quindi, di non facile realizzazione.

Presto si potrà accedere al sito www.teatrosocialecamogli.it (ancora in costruzione) per avere informazioni riguardanti il teatro e su come sostenerlo economicamente.

Prende quindi la parola Maria De Barbieri per parlare della futura programmazione, rilevando che il teatro non dovrà avere solo un carattere locale e dovrà pensare a un suo ruolo indipendente e diverso, mantenendo un livello culturale importante. L’evento inaugurale durerà circa quindici giorni con anticipazioni e visite guidate. Per quanto riguarda la musica ci sarà una collaborazione con la GOG e si prevedono partecipazioni di altri teatri (con spettacoli a percentuale). Si pensa anche a un cartellone che possa interessare le famiglie e soprattutto un pubblico di bambini.

Riprende la parola il Presidente per il quarto punto all’o.d.g. chiedendo all’assemblea di esprimersi sulla proposta di modifica statutaria, che sarà presentata alla prossima riunione, che prevede di inserire in Statuto oltre alla figura del socio aderente e del socio simpatizzante anche quella del socio sostenitore. Chiede inoltre di poter eliminare la firma disgiunta del conto corrente e di prendere in considerazione la chiusura del C/C postale al fine della semplificazione della gestione contabile amministrativa.

L’assemblea approva e delega la decisione sulla chiusura del C/C postale al Consiglio.

Giorgio Puppo in qualità di Segretario dichiara che la situazione finanziaria è immutata al 31/12/2015.

Per l’ultimo punto all’o.d.g. interviene Marta Puppo chiedendo che anche quest’anno il progetto “Aspettando il teatro” in collaborazione con il Teatro Stabile di Genova, possa essere presentato come proposta dell’Associazione.

Il Presidente Giorgio Lombardi risponde che, dopo ampia discussione in Consiglio, pur riconoscendo la validità dell’iniziativa, si è deliberato di concentrare tutti gli sforzi per assicurare tutto il pubblico al nuovo teatro, non più “aspettato” ma reale.

Il Presidente lascia l’assemblea alle ore 12.25 delegando la presidenza ad Andrea Cosulich.

Si continua la discussione e si decide di riproporre eventualmente l’argomento nella prossima assemblea.

Alle 13.05 il Presidente dichiara chiusa la riunione.